Home // Blog // LA GUERRA DEGLI ELFI DI HERBIE BRENNAN

WARCHESS- RECENSIONE LA GUERRA DEGLI ELFI

Di Herbie Brennan

Io amo gli elfi e i libri mattone quindi quando ho visto che di questa saga avevano fatto in un libro solo la saga completa non ho potuto resistere, anche se la lettura è consigliata ad un pubblico più piccolo.

Trama: Ci credete nelle fate? Henry Atherton di sicuro no. Per lo meno è ciò che ha sempre pensato, ma ora se ne sta immobile, a bocca aperta, le palpebre che battono furiosamente mentre cerca di decidere cosa sta guardando. Poutpourri, il gatto del signor Fogarty, è convinto di aver preso una farfalla, ma non è una farfalla quello che Henry vede. Ha le ali di farfalla, d’accordo, ma per il resto… sembra proprio una fata! E Pyrgus Malvae non è una fata qualsiasi, è un principe ereditario giunto nel Mondo Analogo (che poi sarebbe il nostro) attraverso un antico portale per volere di suo padre, il Re degli Elfi. Pyrgus, infatti, si è messo nei guai: Lord Rodilegno vuole la sua testa perché gli ha rubato una fenice, mentre Bombix e Sulfureo intendono sacrificarlo a Beleth, un demone che sta mobilitando le proprie armate per annientare il Regno degli Elfi. È l’inizio di un’amicizia che varca i confini di due mondi e di un’avventura che condurrà Henry in un regno affascinate, tra furiose battaglie, diabolici raggiri, oracoli misteriosi… fino all’incontro con una bellissima principessa.

Recensione: Questo è un libro che ti cattura e ti porta nel mondo magico creato da Brennan. Henry è un ragazzo che si ritrova in un mondo fantastico ma ci sono molti punti mancanti del libro, come le descrizioni. Essendo un fantasy dovrebbe essere fondamentale invece qui manca proprio, così come la guerra, tutta la descrizione è molto superficiale e il lettore farà fatica ad affezionarsi.

La prima parte dove si descrive la vita di Henry poteva essere ristretta in poche pagine e i dialoghi non sono incisivi.

“Papà chiuse gli occhi un momento. «È meglio che vada» disse. «Non hai fatto colazione.» «Ho preso il caffè.» «Ti preparo qualcosa.» Mamma si alzò, facendo strisciare la sedia sulle mattonelle. «Hai tutto il tempo che vuoi.» «Non ho tutto il tempo che voglio» fu la secca replica. «E non voglio perdere il treno.» Si alzò. Per una frazione di secondo furono faccia a faccia, vicinissimi, poi papà distolse lo sguardo e mormorò: «È meglio che vada.» «Puoi darmi un passaggio dal signor Fogarty, papà?» chiese in fretta Henry. Evitò di guardare la madre… non sapeva perché, ma si sentiva in colpa, come se stesse prendendo le parti del padre. «Pensavo che dovessi andarci solo nel pomeriggio» osservò sua madre. «No, stamattina» ribatté sempre senza guardarla. «Neanche tu hai fatto colazione.» «Sì che l’ho fatta.» Indicò la ciotola vuota. «Non è abbastanza.» «Ci ho messo chili di banane, mamma. E posso mangiare qualcos’altro dal signor Fogarty. Gli fa piacere avere compagnia.» «Il signor…» «Se vuoi un passaggio, farai meglio a muoverti» disse suo padre. «Ciao, mamma.» Henry la baciò sulla guancia, ignorando la sua espressione avvilita. Papà invece uscì di casa senza baciarla.”

Il problema di questo libro è che il tutto sembra galleggiare sul filo dell’acqua, l’autore non approfondisce niente e tutto scorre velocemente. La cosa positiva è la scrittura fluida quindi la lettura non è troppo impegnativa.

Alla fine è una saga adatta ai ragazzi di circa 11 anni in su.

Voto: 3/5

Consigliato: Solo per ragazzi giovani, 11/12 anni per gli adulti di sicuro è meglio un’altra saga.

 

 

0 Comments ON " LA GUERRA DEGLI ELFI DI HERBIE BRENNAN "

SPONSOR

PUBBLICITà-X-GIAN
pubblicità-ghibli

Facebook – Warchess e Libri

Facebook – Warchess Cosplay

Seguici su Twitter

Notizie
Copyright Warchess inc. - info@warchess.it - Magazine online - Allegato